In offerta!

GYNOSTEMMA 100g (Jiaogulan) – L’Erba dell’Immortalità

39.99 24.99

100 GR DI FOGLIE ESSICCATE di

Gynostemma pentaphyllum

Descrizione

IN ORIENTE È CONOSCIUTA COME L’ERBA DELL’IMMORTALITA’

COSA RICEVERAI:

  • 100 GR DI FOGLIE ESSICCATE di Gynostemma pentaphyllum

SPEDIZIONE: Avviene dalla Thailandia e può necessitare di 20-40 giorni per la consegna

GYNOSTEMMA PENTAPHYLLUM (JIAOGULAN)

SPEDIZIONE: il prodotto viene spedito dall’Asia e può necessitare dai 20 ai 40 giorni per la consegna

La Jiaogulan, il cui nome botanico è Gynostemma Penthaphyllum, è una piccola pianta dioica, perenne, rampicante facente parte della famiglia delle Cucurbitacee, la stessa famiglia a cui appartengono le zucche, ma anche melone, cetriolo, cocomero, anguria e tante altre.
Le foglie, che contengono la maggior quantità di principi attivi, sono piccole e numerose, pentamere (a 5 punte) con margine seghettato.

STORIA

Il Gynostemma pentaphyllum, poco conosciuto in occidente, é utilizzato da secoli dalla medicina tradizionale cinese.
Il nome cinese dello Jiaogulan è Xiancao che letteralmente tradotto significa “Erba dell’Immortalità”. In origine i viticci dello Jioagulan crescevano su terreni incolti nelle foreste del sud della Cina. Negli ultimi 10 anni quest’erba è stata esportata nei paesi confinanti e viene oggi anche coltivata in piccoli appezzamenti di terra da contadini vietnamiti, giapponesi e thailandesi.

Da sempre, gli imperatori cinesi si sono profondamente interessati alla loro medicina tradizionale e quindi anche al Jiaogulan, conosciuto in Cina come l’Erba dell’Immortalità. Questa pianta è citata come bevanda rinfrescante nei libri di meditazione e nei
manoscritti cinesi sin dal tredicesimo secolo.Numerose leggende sono associate al Jiaogulan, inclusa una sull’imperatore cinese Fu Shou, il cui nome significa fortunato immortale.La storia racconta di un viaggio dell’Imperatore verso una delle sua province.Mentre lui e i suoi cortigiani riposavano, i servitori come d’abitudine, cominciarono a preparare del tè.

Improvvisamente da una pianta si staccarono delle foglie e caddero nell’acqua che bolliva creando, così, un infuso aromatico. Fu Shou assaggiò la bevanda e la trovò deliziosa molto rinfrescante ed energizzante.

Si tratta di uno dei primi testi dove compare una descrizione del Jiaogulan.Più avanti nella storia, nei manoscritti e nelle sacre scritture si trovano numerosi riferimenti all’erba dell’immortalità e ai sui benefici. E’ interessante notare come sin dai tempi remoti il Jiaogulan fosse considerato “l’Erba dell’Immortalità”.

Nel ventesimo secolo, diversi studi fatti sugli abitanti dei villaggi di montagna della cina meridionale, luogo d’origine del Jiaogulan, hanno messo in luce il fatto che queste popolazioni consumavano queste foglie molto più frequentemente del tradizionale tè verde.
In uno di questi villaggi, situato nella provincia di Guizhou, molto vicino alla montagna di Fanjing, si scoprì un alto numero di centenari che consumavano abitualmente Jiaogulan preferendolo al Ginseng e che lo bevessero prima di affrontare una giornata di lavori pesanti, per accrescere la loro forza e resistenza, e anche la sera, per alleviare la fatica accumulata durante la giornata.

Gli abitanti del villaggio usavano il Jiaogulan anche come trattamento contro il raffreddore e altre malattie infettive. Viene chiamata per questo sia “pianta dell’immortalità”, sia “Ginseng del sud”, perché ha una composizione chimica simile a quella di questa pianta.

I giapponesi sono considerati pionieri di numerose e significative scoperte, e fu proprio in Giappone, a metà degli anni ’70, che uno scienziato, un po’ per caso, fece una scoperta sul Jiaogulan che sconvolse diversi ricercatori.La ricerca era iniziata durante gli anni ’60 per trovare un sostituto dello zucchero naturale. I dolcificanti artificiali erano già disponibili a quel tempo, ma il governo giapponese aveva proibito l’uso di quelli a base di ciclamato di sodio e così vennere avviate diverse ricerche per trovare una alternativa.La pianta di Jiaogulan cominciò ad essere considerata una valida opzione, dato il suo gusto leggermente dolce.

L’analisi dei costituenti del Jiaogulan diede risultati straordinari e inaspettati; si scoprì che il principio attivo del Gynostemma ha una struttura chimica identica a quella del Ginseng.La scoperta fu sconcertante perché le due piante non fanno parte della stessa famiglia e non sono neanche lontanamente imparentate. Da quelle poche, primissime informazioni sul Jiaogulan, la conoscenza si è gradualmente estesa a tutto il mondo occidentale e numerosi studi scientifici sono stati portati avanti in tutto il mondo.

COMPOSIZIONE

 Le parti utilizzate della pianta, per il suo altocontenuto in principi attivi, sono le foglie. In essa sono contenuti i seguenti principi attivi:
● Gipenosidi (saponine triterpeniche)
● Flavonoidi (soprattutto Diidromiricetina o
anche detta Ampelopsina)
● Vitamine e Minerali
● Aminoacidi
● Oligoelementi
I Gipenosidi sono saponine tripterpeniche molto interessanti dal punto di vista scientifico e salutistico. Dotati di numerosissimi effetti benefici
sull’organismo, i Gipenosidi sono sostanze simili a quelle contenute nella radice di Ginseng, ma con un profilo farmaco-tossicologico molto più favorevole, a tal punto che in numerosi studi scientifici è emerso che Jiaogulan è 3 volte più potente del Ginseng, ma senza gli effetti collaterali di iperstimolazione tipici di quest’ultimo. ll Jiaogulan contiene in parte gli stessi principi attivi chiamati saponine presenti anche nel Ginseng e che lo rendono così efficace.
La scoperta sconvolgente è che il Jiaogulan invece di avere solo 28 saponine come nel Ginseng ne contiene 82, quindi quasi 3 volte di più. Entrambe le piante, grazie alle saponine, hanno delle funzioni adattogene e fanno in modo che il nostro corpo si regolarizzi e bilanci da solo, agendo solo se questo lo richiede. L’erba Gynostemma aiuta a regolare le funzioni del corpo e a mantenerne l’equilibrio.

 

PROPRIETA’ & BENEFICI

Le proprietà di Jiaogulan sono ampiamente sfruttate soprattutto per il suo alto potere adattogeno, nootropico e antiossidante. Trova quindi largo impiego nella prevenzione dell’invecchiamento e di tutti i disturbi degenerativi ad esso collegati.

I molteplici studi scientifici eseguiti su Jiaogulan hanno accertato le numerose proprietà terapeutiche possedute da questa pianta. Le principali azioni terapeutiche esercitate da Jiaogulan sono le seguenti:

  • adattogena (  in grado di donare all’organismo una maggiore capacità di resistenza a diversi stimoli nocivi esterni di carattere chimico, fisico, meccanico, farmacologico e biologico, agendo sul sistema immunitario e nervoso e rinforzando la capacità dell’organismo di adattarsi a condizioni di stress, ansia e stanchezza.)
  • antiossidante (contiene il SOD superossido dismutasi, un potente antiossidante utile per combattere i radicali liberi )
  • riduce il colesterolo cattivo e tricliceridi ( ha un effetto positivo nel metabolismo dei lipidi, facilitando la riduzione dei livelli di grasso nel sangue e quindi dei depositi nei vasi sanguigni.)
  • ipoglicemizzante (abbassa il livello di glucosio nel sangue. Questo effetto avviene riducendo la resistenza all’ormone insulina, soprattutto nei
    soggetti sovrappeso ne agevola la riduzione dello stesso.)
  • controllo del peso corporeo ( permette di limitare l’accumulo del tessuto adiposo, migliorando la funzionalità del tessuto connettivo.)
  • antinfiammatoria ( in grado di inibire la proteina pro-infiammatoria PAF  Fattore di attivazione piastrinica . Riduce dolori e infiammazioni di origine articolare e muscolare, rappresenta un valido aiuto contro molte malattie infiammatorie croniche ed autoimmuni.)
  • antitrombotica ( previene la formazione di trombosi e coaguli intravasali ematici.)
  • epatoprotettrice ( grazie all’alto contenuto in Diidromiricetina o Ampelopsina, è in grado di proteggere e rigenerare le cellule epatiche.)
  • effetto anti-età
  • immunostimolante (è  in grado di migliorare la risposta immunitaria dell’organismo agli agenti esterni e all’attacco di virus, funghi e batteri patogeni per questo motivo in Oriente viene anche impiegato come terapia integrativa nei malati di Cancro)
  • regolarizza la pressione del sangue (indipendentemente se è troppo alta o bassa migliorando la forza di contrazione del muscolo cardiaco senza modificare la frequenza)
  • migliora le prestazioni sportive

Le caratteristiche descritte sono solo le più importanti e sono tutte documentate scientificamente, inoltre e’ efficace nel combattere l’emicrania, il disturbo da jet lag, il mal d’auto, i disturbi gastrointestinali favorendo la digestione in chi ha difficoltà che si manifestano con rallentamenti del transito, gonfiori e gas intestinali, migliora la memoria, secondo la medicina tradizionale Cinese bilancia ed armonizza la mente, il corpo e l’anima.

COME SI ASSUME

Preparato in acqua calda o fredda, l’infuso di Jiaogulan è una bevanda rinfrescante. In estate, un infuso ghiacciato a base di Jiaogulan ha un meraviglioso sapore dolce-amaro. E’ un’ottima idea prepararne una caraffa all’inizio della giornata e lasciarla nel frigo così da poterlo bere tutto il giorno. In inverno, bevuto caldo, riscalda dal clima rigido. Il tè Jiaogulan si può preparare come infuso o decotto, con un dosaggio di 1 cucchiaino di erbe per tazza (circa 4 foglie) in 250 ml di acqua bollente; il tempo di infusione varia tra i 3 ed i 10 minuti a seconda del gusto desiderato. Si possono assumere in questo modo fino a 3 tazze al giorno. Nel caso in cui si volesse maggiore energia, prima di una prestazione sportiva o di sforzo fisico, si possono assumere fino ad un massimo di 9-10 foglie. Per l’infuso si versa l’acqua calda sulle foglie come faremmo per una tazza di tè, mentre il decotto prevede la bollitura delle foglie in un pentolino o una teiera. Le foglie essiccate si possono anche mangiare direttamente, facendo però molta attenzione a non superare le quantità. Nella forma essiccata le foglie si presentano molto piccole, ma riprendono la loro normale dimensione una volta messe in acqua, quindi bastano 1-2 grammi di prodotto essiccato per ottenere il risultato desiderato.
Non contiene teina.

Avvertenze : Gynostemma ha generalmente un’ottima tolleranza. Non è consigliato in gravidanza e allattamento, nei bambini al di sotto dei 12 anni, né per persone che stanno assumendo farmaci anticoagulanti o immunosoppressori. Si consiglia sempre di consultare il proprio medico curante prima dell’utilizzo e di iniziare con piccole quantità di prodotto per verificare l’eventuale presenza di intolleranze o allergie.

Informazioni aggiuntive

Peso 150 kg

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Solamente clienti che hanno effettuato l'accesso ed hanno acquistato questo prodotto possono lasciare una recensione.